Taormina

Taormina è tra le mete turistiche più importanti della Sicilia Orientale. A metà strada tra Messina e Catania, essa è posizionata su un promontorio a 200m sul livello del mare e affaccia sia sul lato Etneo che su quello Messinese.

taormina veduta dall'alto foto taobook

Il Corso Umberto rappresenta la principale attrazione della città perchè è proprio lungo questa via pedonale che si trovano la maggior parte delle cose da vedere. Chiese, la torre dell’oroglogio, la piazza IX aprile dalla quale godere il panorama sulla baia di Giardini-Naxos e dell’Etna, i negozi, bar e ristoranti. Il Corso Umberto per i locali rappresenta il luogo dove si sviluppa la vita sociale,dove passeggiare o sedersi nei bar per chiacchierare del più e del meno.Dal corso è possibile accedere a numerose piccole vie laterali che offrono scorci nuovi ed interessanti.

Alla fine del corso Umberto, dal lato porta Messina, si diparte la via teatro Greco che conduce all’omonimo teatro Antico, il secondo per grandezza in Sicilia ma, l’unico ad avere un panorama che parte dalla sottostante baia ed arriva in cima al monte Etna. Esso rappresenta anche il palcoscenico per diverse manifestazioni inclusi i concerti che nel tempo hanno visto protagonisti di primo livello della scena musicale nazionale e mondiale.

Frontistante la salita teatro Greco vi è la salita Teatrino Romano che prende il nome proprio dal Piccolo teatro Romano, Odeon, che si trova alla fine di essa sulla sinistra dietro la Chiesa Santa Caterina. Oltre alle chiese ed i monumenti è consigliabile fare un giro per le vie del vecchio centro Greco-Romano ovvero via Timoleone, via di Giovanni, via Giardinazzo, via Teocle, via Crupi etcc.. Da queste vie è poi possibile, allungando un pò di strada, raggiungere la villa Comunale nota per il suo panorama e per i suoi viali che corrono e si intrecciano tra aiuole di fiori e piccoli boschetti.

Realizzata da Lady Florence Trevelyan come parco della propria abitazione fù donata al Comune di Taormina. Diversi sono gli elementi distintivi della Villa dalle strutture a più piani, di particolare bellezza, sparse all’interno alle vasche per i pesci, dalle gabbie per i faggiani alle panchine incastonate tra le siepi. Una piccola porzione della villa è circondata da piccoli monoliti in pietra locale che, secondo alcune testimonianze, sia stata fatta costruire con simbologie tipiche di Stonage. All’interno della villa vi sembrerà di essere in un altro luogo.

Per completare, ma non per finire ciò che da vedere c’è a Taormina, vi è Madonna Rocca il luogo del Castello Saraceno, chiuso al pubblico, dove ottenere un panorama sul centro storico di Taormina. Lì troverete la chiesa Madonna della Rocca realizzata in buona parte all’ interno della roccia .

Questa è una lista non esaustiva di quello che c’è da vedere:

  1. Chiesetta S. Antonio Abate a porta Catania
  2. Duomo e la frontistante piazza quattro fontane
  3. Chiesa del Carmine oggi sconsacrata e sede di eventi
  4. Chiesa S. Michele Arcangelo vicino il S. Domenico
  5. Palazzo Duchi di S. Stefano
  6. Badia Vecchia
  7. Palazzo Ciampoli
  8. Chiesa del Varò
  9. Piazza 9 Aprile
  10. Biblioteca Comunale
  11. Chiesa S. Giuseppe
  12. Le Naumachie
  13. Parco Pubblico o Villa Comunale
  14. Chiesa S. Caterina
  15. Odeon o Teatrino Romano
  16. Piazza V. Emanuele antica Agorà oggi non esistente
  17. Teatro Greco-Romano
  18. Piazzetta del Belvedere panoramica su Isola Bella
  19. Chiesa S. Antonio ai Cappuccini
  20. Rovine delle terme piazza S. Pancrazio
  21. Chiesa S. Pancrazio
  22. Chiesa Madonna della Rocca sopra Taormina