Le spiagge di Giardini-Naxos

Le spiagge di Giardini-Naxos rappresentano un prolungamento verso sud delle spiagge di Taormina. La costa di giardini-Naxos inizia dalla stazione di Taormina ed arriva alla foce del fiume alcantara fiume che, separa la provincia di Messina da quella di Catania. L’intera costa di Giardini-Naxos misura 5.20km ed è formata da spiagge ed affioramenti di rocce laviche generatesi milioni di anni fà dal sopraelevamento del fondale a causa di eruzioni submarine. Queste spiagge videro per la prima volta l’arrivo dei Greci nel 760 a.c. e furono approdo dei colonizzatori per tutti i secoli avvenire. Oggi rappresentano la maggiore attrazione del paese richiamando turisti ed abitanti dei paesi limitrofi. Il rapporto che Giardini-Naxos ha con il mare è più forte rispetto a quello di Taormina infatti, l’intero paese si sviluppa lungo di esse. Dalla stazione proseguendo verso Catania:

Giardini-Naxos intera costa

– Piazza Municipio è il tratto compreso tra la “Teocle”, sede della omonima società sportiva di canottaggio, ed il torrente Sirina. In questo tratto il baquasciuga è costituito da un misto di ciottoli di piccola dimensione e di media dimensione. Il fondale nel tratto sotto la piazza del municipio e nei dintorni è ricco di affioramenti rocciosi e si presta, oltre che per il bagno, anche per le immersioni. Nel tratto dopo il porticciolo il fondale è in ciottolame. Lungo questo tratto vi è un unico stabilimento balneare ubicato al porticciolo mentre il resto della spiaggia è libera. E’ possibile parcheggiare sul lungomare o sulla via Umberto, la parallela al lungomare, dentro le strisce blu. Gli accessi alla spiaggia sono sparsi lungo il marciapiede.

giardini-naxos spiagge zona municipio

-San Giovanni così chiamato per la presenza dell’imponente chiesa a punta intitolata al santo. Questo tratto e ricompreso tra la stazione di servizio della Esso, dove comincia il senso unico, e la postazione della guardia mediaca. Il bagnasciuga è costituito da sabbia e ciottolini di piccole dimensioni. Il fondale marino è variegato con la presenza sparsa di rocce submarine. Interessante è la presenza dei frangiflutti che vengono utilizzati per stendersi al sole o per tuffarsi. Questa zona è molto frequentata dai locali. In tutto il tratto vi sono solo 2 stabilimenti balneari. Si può parcheggiare all’interno delle strisce blu sul lungomare oppure vicino all’ufficio postale dove vi è una grande area a parcheggio

giardini-naxos spiaggia san giovanni

-Naxos questo è il nome che è stato dato a questa parte del paese e quindi alla relativa spiaggia grossomodo ricompresa tra la piazza San Pancrazio ed il porto. E’ la più famosa e frequentata spiaggia di Giardini-Naxos. Il bagnasciuga è costituito da sabbia così pure i fondali. Questi ultimi, nella zona più vicina al porto, variano la loro profondità o meglio si creano, al largo, are in cui la profondità è di circa 1m. I locali la chiamano “a sicca”. Il tratto di spiaggia è per la maggior parte occupato dagli stabilimenti balneari e solo la parte sotto San Pancrazio e quella accanto al porto è ad accesso libero. Si può parcheggiare sul lungo mare oppure sulla strada statale all’interno delle strisce blu. Gli accessi sono lungo il marciapiede del lungomare.

giardini-naxos spiaggia naxos

-Recanati compresa tra gli affioramenti di roccia che vi sono dietro il porto e l’Hotel Naxos Beach. Questa parte di spiaggia ha una caratteristica più naturalistica ed è molto frequentata dai villeggianti che, durante il periodo estivo, risiedono in questa area. Il bagnasciuga e costituito da ciottolini di piccole dimensioni. Vi sono alcuni affioramenti rocciosi dai quali è possibile tuffarsi oppure partire per delle immersioni dietro il porto. Gli stabilimenti balneari e privati sono in numero tale da lasciare parecchia spiaggia libera. A queste aree si può accedere dalla stradella pedonale lungo il torrente che costeggia gli scavi archeologici e da quella frontistante la caserma dei Carabinieri, accanto al Ramada Inn ed infine accanto al Naxos-Beach. Si può parcheggiare lungo la strada nelle strisce blu oppure lungo il viale Jannuzzo dove vi sono 4 parcheggi privati a costi molto contenuti.

giardini-naxos spiaggia recanati

– Les Roches Noire così chiamata per la presenza del complesso abitativo per villeggianti lì presente. Questo tratto è ricompreso tra il Naxos-beach ed il fiume Alcantara. La spiaggia è molto ampia e frequentata dai soli villeggianti che la affollano nel periodo di agosto. Negli altri periodi essa si presta bene per chi non ama la folla. Il bagnasciuga è costituito da sabbia e ciottolini così pure i fondali. Gli stabilimenti balneari sono pochi e vi è la presenza di un acquascivolo per bambini. Per parcheggiare bisogna arrivare direttamente in quest’area attraverso la via porticato dove è ubicato il centro commerciale Sidis.

iardini-naxos spiaggia les roches noire